Lo zenzero

“Lo zenzero cresce in alcune zone tropicali come la Cina del Sud, il Giappone, l’Africa occidentale e le isole dei Caraibi, ma il migliore è considerato quello proveniente dalla Giamaica. Già 7000 anni fa gli antichi cinesi e indiani lo utilizzavano nella medicina ayuverdica, considerandolo una “medicina universale”. Ancora oggi questa pianta erbacea è di largo utilizzo: si trova in più della metà dei tradizionali rimedi erboristici, gli asiatici la usano per contrastare il vomito, la tosse, la nausea e la febbre, gli africani come afrodisiaco, mentre in Nuova Guinea come contraccettivo” cit Romano Aronne, La Paleozona

Effetti positivi dello zenzero.

Lo Zenzero riduce la nausea e favorisce il benessere intestinale, aiuta a ridurre il dolore nei pazienti effetti da osteoartrite, antinfiammatorio, migliora i livelli di glicemia in caso di diabete mellito, combatte tosse raffreddore e il mal di gola distende i muscoli ed è un buon alleato per dimagrire, anti tumorale, sembra essere in grado di migliorare la vitalità degli spermatozoi combatte l’invecchiamento cellulare e riduce gli effetti del colon irritabile e delle coliche.

Diego consiglia

Prendi l’abitudine di assumere 1,5/2gr di zenzero al giorno.

Fonti

– Anti-Oxidative and Anti-Inflammatory Effects of Ginger in Health and Physical Activity: Review of Current Evidence
– Nafiseh Shokri Mashhadi, Reza Ghiasvand,1,2 Gholamreza Askari,1,2 Mitra Hariri,1,2 Leila Darvishi,1,2 and Mohammad Reza Mofid3

  • Ricetta

    Tisana allo Zenzero

    Vai alla ricetta
    Vai alla ricetta

Articoli correlati